Associazione Industriali della Provincia di Vicenza - Notizia internet n. VI28729 del 01/18/2019

Cerca nel nostro sito




Home > Notiziario

Notiziario

Cod. notizia:VI28729


01/18/2019

Imposta di bollo: nuove modalità per pagare l’imposta sulla fatturazione elettronica

Il pagamento dell’imposta di bollo relativa alle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare è effettuato entro il giorno 20 del primo mese successivo.


Questa notizia sostituisce la precedente cod. VI28650 dell'8 gennaio 2019, che presentava refusi.

Approfondimenti

Il decreto del ministro dell’Economia e delle Finanze del 28 dicembre 2018, pubblicato sulla G.U n. 5 del 7 gennaio 2019, prevede, modificando il decreto del 17 giugno 2014, che il pagamento dell’imposta di bollo relativa alle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare è effettuato entro il giorno 20 del primo mese successivo.

A tal fine, il decreto stabilisce che, al termine di ogni trimestre, sia l’Agenzia delle Entrate a rendere noto l’ammontare dovuto sulla base dei dati presenti nelle fatture elettroniche inviate attraverso il Sistema di Interscambio, riportando l’informazione all’interno dell’area riservata dei contribuenti IVA, presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate stessa.

Il pagamento dell’imposta può essere effettuato mediante il servizio presente nella predetta area riservata, con addebito su conto corrente bancario o postale, oppure utilizzando il modello F24 predisposto dall’Agenzia delle Entrate.

Le fatture elettroniche per le quali è obbligatorio l’assolvimento dell’imposta di bollo devono riportare specifica annotazione di assolvimento dell’imposta ai sensi del Decreto del Ministero dell’economia e delle finanze 17 giugno 2014.

Ricordiamo che, in base alla FAQ n. 5 pubblicata sul sito dell’Agenzia delle entrate il 21 dicembre 2018, l’imposta di bollo sulle fatture elettroniche si assolve esclusivamente con le modalità telematiche sopra descritte e che, per tali documenti non è possibile avvalersi della diversa modalità di assolvimento dell’imposta di bollo prevista dall’art. 15 del DPR n. 642/72 (c.d. “bollo virtuale”).

Per gli altri atti, documenti e registri, diversi dalle fatture elettroniche, emessi o utilizzati durante l’anno in modalità elettronica (nella ristretta accezione che tale termine possiede ai fini fiscali in base al citato decreto del 17 giugno 2014), rimane invariato il termine del pagamento dell’imposta di bollo in via telematica previsto, in un’unica soluzione, entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio.





Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 28 dicembre 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 5 del 7 gennaio 2019Decreto 28-12-2018.pdf


© Confindustria Vicenza - 2019



Altre notizie sull'argomento

Per maggiori informazioni rivolgersi:
Area Fiscale
Piazza Castello, 3 - 36100 Vicenza
tel. 0444 232500 - fax 0444 526155
email: fisco@confindustria.vicenza.it