Associazione Industriali della Provincia di Vicenza - Confindustria Verona, Vicenza e Trento, siglato accordo con Unicredit per l’internazionalizzazione delle imprese

Cerca nel nostro sito



Home > PrimoPiano

Primo Piano

Confindustria Verona, Vicenza e Trento, siglato accordo con Unicredit per l’internazionalizzazione delle imprese




 
 
Rafforzare la positiva dinamica di crescita dell’export dell’economia del Territorio ed aumentare la già rilevante platea di imprese che si affacciano sui mercati internazionali.

Con questi ambiziosi obiettivi le associazioni Confindustria Verona, Confindustria Vicenza e Confindustria Trento hanno siglato un accordo congiunto con UniCredit. La convenzione, immediatamente operativa, permetterà alle oltre 4000 imprese associate alle tre territoriali di accedere in maniera più rapida e a condizioni di favore ai finanziamenti agevolati che SIMEST, società che insieme a SACE costituisce il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, eroga per sostenere la crescita delle aziende italiane attraverso l’internazionalizzazione.

Più in particolare Confindustria trasmetterà a UniCredit le manifestazioni di interesse per il finanziamento SIMEST delle aziende associate dopo una prima analisi dell’ammissibilità; la Banca, dal canto suo, si impegna a dare riscontro in tempi stretti alla possibilità di fornire la fidejussione, se necessaria, per l’ottenimento dei finanziamenti.

"Questo accordo rappresenta il completamento degli strumenti messi a disposizione da SIMEST. Uno strumento chiavi in mano che può essere utilizzato subito dalle aziende per i propri progetti di internazionalizzazione e di investimento. – commenta 
Michele Bauli, Presidente di Confindustria Verona - Sono convinto infatti che sia tra i compiti delle nostre associazioni creare relazioni forti fra il nostro sistema associativo e le istituzioni o gli istituti di credito, come in questo caso, che possano dare servizi sempre più efficaci alle nostre imprese creando un contesto favorevole al loro sviluppo e crescita".

“Si tratta di un importante accordo che va a potenziare l’assistenza che forniamo nel campo dei supporti finanziari all'internazionalizzazione – afferma 
Luciano Vescovi, presidente di Confindustria Vicenza -. La nostra attività istituzionale prevede già una completa assistenza informativa anche per quanto riguarda la presentazione e gestione delle domande. Con questo accordo offriamo, in più, una possibile risposta utile quando il finanziamento SIMEST deve essere assistito da una garanzia. Sostanzialmente chiudiamo il cerchio e arriviamo a coprire l’intero fabbisogno delle imprese”.

“Come più volte ribadito, l'internazionalizzazione è un fattore chiave per la crescita delle imprese e del territorio – spiega 
Enrico Zobele, presidente di Confindustria Trento -. Lavoriamo da anni per sensibilizzare, in questo senso, le aziende associate, e per supportarle nei loro piani di sviluppo sui mercati esteri. Per realizzare progetti di espansione ambiziosi, la finanza è uno strumento fondamentale, e le banche sono partner necessari e imprescindibili".

"Questa partnership esemplifica e dà concretezza a quella che è la mission di UniCredit: valorizzare, tramite lo storico presidio del territorio, le competenze maturate sui mercati globali attraverso la propria rete internazionale, unica per capillarità e ampiezza. - Dichiara 
Sebastiano Musso, Regionale Manager Nord Est di UniCredit - Grazie alla preziosa collaborazione con le tre Locali di Confindustria e con Simest potremo offrire un servizio di assoluto valore alle imprese trentine, veronesi e vicentine interessate ad ampliare il proprio business e a cogliere tutte le opportunità che i mercati esteri, ad ogni latitudine, possono offrire”.

“L’accordo con le associazioni territoriali di Verona, Vicenza e Trento testimonia la vicinanza di SIMEST alle imprese del territorio – ha dichiarato 
Salvatore Rebecchinipresidente di SIMEST –. Dalla collaborazione tra istituzioni e mondo bancario possono nascere importanti sinergie a vantaggio delle imprese, in particolare delle PMI, che intendono affacciarsi sui mercati internazionali utilizzando gli strumenti che da sempre SIMEST mette loro a disposizione”.



© Confindustria Vicenza