Confindustria Vicenza

DL Sostegni bis: contributi a fondo perduto

Ai soggetti che nel 2019 hanno avuto un fatturato non superiore a 10 milioni di euro è riconosciuto un contributo sul calo medio mensile di fatturato

VI32903 | Agevolazioni

L'art. 1 del decreto legge Sostegni bis (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.123 del 25 maggio 2021) prevede la concessione di un contributo a fondo perduto per mitigare le perdite subite nel 2020 e 2021 dai soggetti titolari di partita IVA che nel periodo d'imposta 2019 hanno avuto un fatturato non superiore a 10 milioni di euro.

Il contributo spetta a condizione che l'ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dal 1 aprile 2020 al 31 marzo 2021 sia inferiore almeno del 30% rispetto all'ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo dal 1 aprile 2019 al 31 marzo 2020.

Per i soggetti che hanno beneficiato del contributo a fondo perduto del primo Decreto Sostegni, l’ammontare del contributo è determinato in misura pari all’importo ottenuto applicando una percentuale alla differenza tra l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo dal 1° aprile 2020 al 31 marzo 2021 e l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo dal 1° aprile 2019 al 31 marzo 2020 come segue:

  • 60% per i soggetti che nel periodo d'imposta 2019 hanno avuto ricavi e compensi non superiori a 100.000 euro;
  • 50% per i soggetti che nel periodo d'imposta 2019 hanno avuto ricavi e compensi non superiori a 400.000 euro;
  • 40% per i soggetti che nel periodo d'imposta 2019 hanno avuto ricavi e compensi non superiori a 1.000.000 di euro;
  • 30% per i soggetti che nel periodo d'imposta 2019 hanno avuto ricavi e compensi non superiori a 5.000.000 di euro;
  • 20% per i soggetti che nel periodo d'imposta 2019 hanno avuto ricavi e compensi non superiori a 10.000.000 di euro.

Per i soggetti che non hanno beneficiato del contributo a fondo perduto del primo Decreto Sostegni, l’ammontare del contributo è determinato in misura pari all’importo ottenuto applicando una percentuale alla differenza tra l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo dal 1° aprile 2020 al 31 marzo 2021 e l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo dal 1° aprile 2019 al 31 marzo 2020 come segue:

  • 90% per i soggetti che nel periodo d'imposta 2019 hanno avuto ricavi e compensi non superiori a 100.000 euro;
  • 60% per i soggetti che nel periodo d'imposta 2019 hanno avuto ricavi e compensi non superiori a 400.000 euro;
  • 50% per i soggetti che nel periodo d'imposta 2019 hanno avuto ricavi e compensi non superiori a 1.000.000 di euro;
  • 40% per i soggetti che nel periodo d'imposta 2019 hanno avuto ricavi e compensi non superiori a 5.000.000 di euro;
  • 30% per i soggetti che nel periodo d'imposta 2019 hanno avuto ricavi e compensi non superiori a 10.000.000 di euro.

Per tutti i soggetti, l’importo del contributo non può essere superiore a 150.000 euro.

In aggiunta ai precedenti contributi, a tutti i soggetti che svolgono attività di impresa, arte e professione e che sono titolari di reddito agrario, con ricavi relativi al periodo d’imposta 2019 non superiori a 10 milioni di euro, spetta un ulteriore contributo a fondo perduto laddove si dimostri un peggioramento del risultato economico dell’anno d’imposta in corso al 31 dicembre 2020 rispetto all’anno d’imposta in corso al 31 dicembre 2019. La percentuale da considerare al fine di determinare l’effettivo “peggioramento” e la percentuale da applicare ai fini del calcolo del suddetto contributo, dovranno essere definite con decreto del Ministro dell’Economie e delle Finanze.

A scelta del soggetto il contributo può essere riconosciuto sotto forma di credito d'imposta, da utilizzare in compensazione nel modello F24.

Per ottenere il contributo l'impresa dovrà presentare in via telematica una apposita istanza all'Agenzia delle Entrate entro 60 giorni dall'avvio della procedura. Modalità, contenuto e termini sono definiti con uno specifico provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate.



Photo by fauxels on Pexels

    Iscriviti e scopri tutti i vantaggi di essere un nostro associato

    L'Associazione ha tra i suoi obiettivi principali quello di accrescere la cultura d'impresa

    Loading...