Confindustria Vicenza

Appalti: le imprese scrivono al Ministro Gualtieri

Da nuove norme su ritenute rischio blocco attività per interi settori. Serve rinvio o soluzione alternativa

VI30377 |

Confindustria, insieme alle Associazioni dell'imprenditoria italiana, ha trasmesso al Ministro Roberto Gualtieri una lettera, che fa seguito ad una precedente richiesta inviata ad ottobre 2019, per chiedere, in primis l’abrogazione e in subordine almeno un differimento, dell’entrata in vigore della nuova disciplina che addossa sulle imprese committenti una complessa procedura di controllo degli obblighi, a carico delle imprese appaltatrici, subappaltatrici e affidatarie, relativi al versamento delle ritenute sui redditi dei lavoratori impiegati nell'esecuzione dell'opera o del servizio affidato.

Le Organizzazioni firmatarie hanno rappresentato al Ministro dell’Economia e delle Finanze che troppo numerosi sono i dubbi applicativi sulla nuova norma che necessitano di ulteriori chiarimenti e, in ogni caso, di tempi tecnici troppo compressi per poter adeguare i processi gestionali e amministrativi, sia delle imprese committenti sia di quelle esecutrici.

Ci sono ancora molti profili che richiedono ulteriori approfondimenti per consentire l’adeguamento dei processi gestionali e amministrativi, sia delle imprese committenti sia di quelle esecutrici. 
Infatti, poter confidare su un quadro regolatorio chiaro in tutti gli aspetti è un presupposto imprescindibile per consentire alle imprese di riorganizzare, una volta per tutte, i processi amministrativi e gestionali e di eseguire correttamente i nuovi adempimenti che, altrimenti, si pretenderebbe di ottenere “al buio” dal prossimo 17 febbraio. 

Molte imprese segnalano il concreto pericolo che la nuova disciplina possa bloccare l’attività di interi settori. È necessario inoltre un sistema automatizzato e digitalizzato di rilascio dei certificati per evitare il rischio ingolfamento degli Uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate. 

Il mondo imprenditoriale rinnova, ancora una volta, la disponibilità ad individuare soluzioni alternative che – a parità di efficacia – evitino oneri spropositati a carico delle imprese derivanti da nuovi e insostenibili compiti di controllo.

Iscriviti e scopri tutti i vantaggi di essere un nostro associato

L'Associazione ha tra i suoi obiettivi principali quello di accrescere la cultura d'impresa

Loading...