Confindustria Vicenza

USA: investire negli stati del Manifatturiero Avanzato

Nel Kentucky ricchezza mineraria, alta viabilità e formazione specializzata sono al servizio dell'industria automobilistica, aerospaziale e chimica

VI29812 | Commercio estero

Continua il nostro viaggio tra gli stati del manifatturiero avanzato, negli USA. Vi avevamo già anticipato che il 22 ottobre parleremo al CUOA di Altavilla Vicentina di politiche protezionistiche americane e di opportunità di investimento commerciale e produttivo delle PMI negli Stati dell’Advanced Manufactoring con i rappresentanti di Illinois, Indiana Kentucky, New Jersey ed Ohio.

Dopo il primo approfondimento sull’Illinois vi parliamo oggi del Kentucky, uno stato che gode di una posizione centrale privilegiata, circondato, com’è, a nord da Ohio, Illinois e Indiana, a sud dal Tennessee, ad est dalla Virginia e ad ovest dal corso del fiume Missouri. I molti corsi d’acqua che lo attraversano ne fanno il secondo stato, dopo l’Alaska, ad avere il maggior numero di fiumi trafficabili.

Con una popolazione di circa 4,4 milioni di abitanti, il Kentucky registra un PIL di 208 miliardi di dollari e un tasso di disoccupazione molto contenuto, che si attesta attorno al 4,4%, a fronte di un tasso di ricchezza pro capite di 26.779 dollari. Graziato da un territorio fertile e altamente coltivato, il Kentucky possiede soprattutto notevoli risorse minerarie che lo rendono particolarmente attraente per le aziende metallurgiche e metalmeccaniche.

Perché, dunque, potrebbe essere interessante investire in Kentucky?

Si tratta di uno stato dalle piccole dimensioni, ma molto ben collegato a livello globale, con 2 importanti aeroporti internazionali, 5 aeroporti commerciali e ben 8 porti fluviali. Possiede ingenti quantità di materie prime, utili alle principali industrie che fioriscono nel paese, come quella siderurgica e metallurgica, meccanica, elettrotecnica e chimica-farmaceutica. Offre importanti opportunità nell’industria alimentare, automotive e aerospace, come anche nel settore di plastica e gomma. L’approccio commerciale governativo è molto orientato ai servizi e agli incentivi che facilitino il business delle piccole medie aziende. Non da ultimo offre una forza lavoro altamente specializzata, grazie ai tanti programmi universitari a regime, co-finanziati dalle aziende private, soprattutto nel  settore tecnico e commerciale.

Sono già numerose le aziende italiane che lo hanno scelto per un proprio investimento, come Bonfiglioli, Coesia S.p.A., Comefri, Gruppo Campari, Panaria Ceramica, che spiccano insieme ad altre europee ed internazionali, come DHL, L'Oréal, Henkel, Toyota Motor, Nestlé, Bosch, Humana,

Vuoi scoprire di più? Ti aspettiamo il 22!

Guarda il video

 

    Iscriviti e scopri tutti i vantaggi di essere un nostro associato

    L'Associazione ha tra i suoi obiettivi principali quello di accrescere la cultura d'impresa

    Loading...